CONOSCI QUALI SFIDE DEVONO AFFRONTARE OGGI I GIOVANI FRATI IN FORMAZIONE?

Una sfida della vita che apre alla conoscenza di sé e del Signore

Vivere è essere in relazione. Questo vale anche per i nostri giovani, che compiono i primi passi di un percorso formativo chiamato a durare tutta una vita. Nei primi anni di formazione, infatti, si deve accendere “un motore” che non dovrà spegnersi mai; neppure in paradiso!

 

La professione solenne di un giovane frate

 

La formazione poi, è per il cuore prima ancora che per la testa. Interpella e riplasma tutta una vita. Sono perciò diverse le sfide che si aprono e che non si chiuderanno mai. Ne possiamo indicare almeno quattro:

La prima sfida è con sé stessi: Chi sono io? Anche se sembra sorprendente è normale non conoscersi e avere di sé un’immagine non reale, perché frutto di condizionamenti che portano a pensare di essere quello che, di fatto, non si è.

La seconda sfida è con il Signore: Quale volto ha per me? Giungere ad avere un’immagine evangelica e non genericamente religiosa del volto di Dio non è cosa immediata. Non a caso san Francesco, nella preghiera, chiedeva incessantemente: Chi sei tu Signore? E chi sono io?…

La terza sfida è con la cultura e la mentalità dei nostri giorni: Quali gli aspetti in linea con il Vangelo e quali quelli contrari? In rapporto alla mentalità diffusa si rende necessario, perciò, l’esercizio di un continuo discernimento, per essere accoglienti ma non ingenui, aperti ma non confusi.

La quarta è con la nostra forma di vita caratterizzata dalle due essenziali dimensioni della fraternità e della minorità: Sono fatto per condividere la vita con chi non ho scelto? Voglio davvero essere piccolo secondo il Vangelo?

Se queste sfide non si aprono o se dopo essersi aperte si chiudono, si chiude anche un’esperienza vocazionale. Perché dimenticare queste sfide significa perdere la sfida della vita.

Non solo per i giovani frati in formazione, ma per chiunque, anche per te!

fr. Enzo

Auguriamo un buon cammino ai frati novizi e li ricordiamo nelle nostre preghiere

BORSA DI STUDIO PER UN GIOVANE FRATE IN FORMAZIONE

 

Se vuoi, con una donazione, puoi sostenere i giovani frati che si stanno formando in Italia e nel mondo. Dopo i loro anni di studio condivideranno la vita di tutti i giorni con te nelle parrocchie, nei santuari, nelle strade e porteranno il Vangelo fra la gente.

Puoi anche donare con BONIFICO BANCARIO

intestato a PROVINCIA S. ANTONIO DEI FRATI MINORI
IBAN: IT88P0306909606100000146698
con causale: formazione frati 21

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte della Provincia S. Antonio dei Frati Minori. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi